D’estate porta in tavola i colori! Frutta e verdura di stagione per dare sprint alle giornate dei più piccoli

Un concentrato di vitamine, sali minerali, fibre e acqua. Sprigionano calorie buone, indispensabili per dare sprint alle nostre giornate. Insomma, un vero toccasana per la salute, soprattutto dei più piccoli. Indovinato di cosa stiamo parlando? Parliamo della frutta e della verdura, importantissime per la crescita dei nostri bambini. D’estate c’è l’imbarazzo della scelta e allora con il dottor Angelo Motta oggi andiamo alla scoperta delle proprietà di ciò che la natura offre nella bella stagione. Un quadro variopinto, da acquolina in bocca!

«La regola di base per la corretta alimentazione dei bambini in età da scuola primaria – ricorda Angelo Motta, specialista in Diabetologia e Malattie del ricambio, medico sociale e nutrizionista del Treviso Basket, insieme ad Assosport per il progetto “Dote inMovimento – suggerisce di dare ampio spazio durante i pasti a frutta e verdura, preferibilmente fresche e di stagione, e di prediligere una dieta quanto più possibile variegata. Invitare i bambini a seguire queste indicazioni per le mamme e i papà d’estate risulta decisamente più facile, viste le prelibatezze che si trovano in natura in questa stagione. Ciascun frutto e ciascun ortaggio è a suo modo ricco di acqua, fibre, vitamine e sali minerali. Ottimi alleati nei mesi in cui le temperature salgono e la sudorazione aumenta e più in generale per il corretto sviluppo dei più piccoli.

L’anguria, per esempio, è composta per il 92% da acqua, perfetta per dissetarsi nei giorni di gran caldo. Con le ciliegie si può fare il pieno di vitamina A e potassio, mentre di potassio così come di fosforo e calcio sono ricche le pesche. Contenuto vitaminico simile a quello portato in dote dalle fragole. Poi ci sono le nespole, le albicocche, il melone, le prugne. Il variegato mondo delle verdure estive vede contraddistinguersi gli asparagi, ad esempio, perché mangiandoli si fa il pieno di fibre. I carciofi (meglio se consumati crudi) invece sono da apprezzare per l’abbondanza di potassio. Le carote hanno un’altissima concentrazione di vitamina A, la bieta di vitamina C, mentre i pomodori (composti da acqua fino al 94%) regalano vitamine A e C. E ancora, lattuga, fagiolini, melenzane, peperoni e zucchine.

L’ideale – consiglia infine il dottor Motta – sarebbe introdurre una porzione di frutta già di buon mattino. La colazione consigliata nella bella stagione? Yogurt con frutta mista fresca e cereali. Per chi predilige cominciare la giornata sgranocchiando qualcosa di salato, invece, consiglio una centrifuga di frutta e poi un uovo (un alimento da riscoprire nell’alimentazione dei bambini, considerato il loro valore nutritivo), o se si preferisce del prosciutto crudo o della bresaola, e del pane».