La corretta integrazione alimentare per i bambini durante la stagione invernale

Walter Bertin, fondatore e AD Labomar* mette la sua esperienza a servizio di mamme e papà con preziosi consigli per superare indenni la stagione invernale.

«Dicembre, mese simbolo dell’inverno, è il più freddo e difficile da vivere per l’organismo, quello in cui è più probabile incappare in influenze e raffreddori.

Risulta importante – sottolinea Walter Bertin – aiutare l’organismo a reagire al meglio, con l’alimentazione corretta e con un’integrazione adeguata.

Durante l’età evolutiva l’alimentazione deve apportare il materiale energetico e costruttivo necessario per il sostegno dell’organismo e il suo accrescimento. Durante l’inverno, quando il fabbisogno calorico aumenta, l’equilibrio e la varietà a tavola rimangono la scelta migliore.

Per bambini e ragazzi che svolgono attività sportive all’aperto, alcuni semplici consigli sono sempre preziosi. Ad esempio prediligere il consumo di piatti caldi, soprattutto a fine giornata, e di bevande calde, in quanto l’idratazione promuove la depurazione e la termoregolazione.

Frutta e verdura poi non devono mai mancare, soprattutto le fonti di vitamina C. Sono ottimi alleati per gli spuntini a metà giornata la frutta secca, per l’elevato apporto di grassi polinsaturi e proteine vegetali, e gli yogurt, per il contenuto di fermenti lattici.

Infine, cioccolato fondente sì! Ricco di magnesio, ideale per l’alimentazione invernale.

Parallelamente, l’adeguata integrazione – prosegue Bertin – può essere utile per supportare il normale metabolismo energetico del bambino e contribuire alla funzione ottimale del suo sistema immunitario, già a partire dai primi freddi. Integratori alimentari a base di fermenti lattici di qualità in particolare sono utili per mantenere in equilibrio la microflora intestinale e di conseguenza pongono le basi anche per il corretto bilanciamento delle difese immunitarie.

Consigliati sono anche i rimedi fitoterapici specifici ad azione immunomodulante e antinfiammatoria, con lo scopo di preparare l’organismo del bambino a far fronte ad eventuali attacchi microbici (virus e batteri).

La natura inoltre ci offre piante officinali dalle rinomate proprietà benefiche e dalla lunga tradizione d’uso, tra le più conosciute l’Echinacea, l’Astragalo, l’Uncaria.

Infine, anche tutte le vitamine e i minerali, come Zinco, Magnesio, Manganese e Rame, rappresentano un’integrazione utile di contrasto al danno ossidativo ed inoltre rafforzano il sistema immunitario anche contro infezioni recidivanti».

*azienda specializzata nella produzione per conto terzi di integratori alimentari, dispositivi medici, alimenti a fini medici speciali e cosmetici.